Vegan cocco balls:
i dolcetti della pace

vegan_cocco-balls-Recuperato

Ciao mondo! Oggi la mia giornata non è partita molto bene. Io e Stefano (un tizio un po’ matto che gira per casa), abbiamo discusso per una cosa davvero stupida, e nonostante fosse davvero una sciocchezza non c’era verso di fare pace. Così mi sono dovuta rimboccare le maniche e preparare questi deliziosi biscotti al cocco per rubare un sorriso alla mia dolce metà. Chissà quante volte li avrete visti o mangiati, sono le classiche palline al cocco, però in versione vegan…semplici, veloci e buonissime!

INGREDIENTI (21 palline)

  • 150 grammi farina di cocco
  • 1 cucchiaio farina di farro integrale (in alternativa potete usare farina di riso, kamut…)
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • 70 gr zucchero di canna integrale
  • latte di cocco (va bene qualsiasi latte vegetale abbiate a disposizione)

*con queste dosi sono riuscita a fare metà teglia, esattamente 21 palline. Se avessi avuto più farina di cocco a disposizione ne avrei fatti di più, finiscono troppo in fretta e siccome chiusi ermeticamente si conservano per alcuni giorni vale la pena aumentare la produzione…quindi non sentirti in colpa per la linea e raddoppia le dosi!

PROCEDIMENTO

Dopo aver mescolato gli ingredienti secchi in una terrina, versa il latte vegetale fino a quando l’impasto diventa abbastanza umido da riuscire a formare delle palline di circa due centimetri. Disponi le palline sulla carta da forno e inforna la teglia a 180° per circa 20 minuti. Se vuoi dorare la superficie dei dolcetti accendi il grill verso la fine, ma non fare come me, scendi per un attimo dalle nuvole e tieni controllata la cottura, perché con il grill in un attimo si passa da dorato a bruciato! :)

Credetemi, sono buone…talmente buone che hanno addolcito l’animo di quell’orso che mi ritrovo in casa!

Fatemi sapere cosa ne pensate…Vi lascio con una frase che calza a pennello:

“Su molte cose non erano d’accordo, anzi di rado erano d’accordo su qualche cosa. Era un litigio continuo, una sfida continua ogni giorno. Ma nonostante il loro essere così diversi, una cosa importante avevano in comune: erano pazzi l’uno dell’altra.”( Le pagine della nostra vita)

0 comments